Il BLOG di Paolo Volpe

Costruire una nuova politica per Villafranca d’Asti

Il BLOG di Paolo Volpe header image 2

complimenti a Marco Magrini e Andrea Nosenzo arrivati a Venezia in canoa su Tanaro e Po

29 giugno 2014 · 1 Commento

GRAZIE A VOI

Marco Magrini, villafranchese, e l’astigiano Andrea Nosenzo sono tornati oggi dal loro viaggio in canoa da Asti a Venezia. Dopo una prima esplorazione sul Triversa, sono partiti il 16 giugno e giunti a destinazione il 27, navigando sul Tanaro e lungo tutto il Po. Diario di viaggio sul profilo facebook di Marco che vi invito a leggere. Anche per apprezzare le molte fotografie. Una descrizione che, nonostante sia semplice e diretta, rende molto bene le sensazioni provate dai due ragazzi. Mi auguro che il viaggio venga comunque raccontato in un diario più dettagliato che meriterebbe di rimanere testimonianza di questa esperienza. Bella e significativa la sfida fatta da due diciottenni che, senza retorica, hanno voluto mettersi in gioco, dimostrando carattere, tenacia, maturità e voglia di fare che dovrebbero insegnare qualcosa ai tanti adulti che a rischiare qualcosa nemmeno lontanamente pensano in nessun settore della vita. Un’impresa a contatto con l’ambiente del fiume, che pochi conoscono, con le sue bellezze ed i segnali di degrado per colpa dell’uomo. Bello l’obiettivo di arrivare a Venezia, città unica al mondo, che merita di essere vista con calma nei suoi tanti angoli carichi di storia. Leggendo il diario di viaggio su facebook, mi hanno colpito i diversi riferimenti alla gente del fiume. Alla solidarietà che tutte quelle persone che vivono vicino al Po sanno dimostrare anche agli sconosciuti. Altro valore che dovrebbe insegnare qualcosa in un’epoca dove troppe volte si preferisce guardare dall’altra parte per non vedere chi è in difficoltà.

Marco Magrini e Andrea Nosenzo

Marco Magrini e Andrea Nosenzo

Tag: ambiente · sociale

1 Commento ↓

  • 1 Antonio Spanò // 22 lug 2014 - 7:57 am

    Che magnifica esperienza!!!
    Ci avevo già pensato anche io a Grosseto in 2^ superiore al Commerciale di fare una traversata non così lunga però, sull’Ombrone con un canotto da 8 posti. Impresa poi sconsigliata da uno dei miei compagni di scuola.
    Complimenti a Marco Magrini che è veramente un ragazzo in gamba che avrà successo nella vita perchè ha tante idee ed è molto intelligente.
    Lo invidio perchè mi sarebbe piaciuto farlo a suo tempo quando ero più libero.
    Invito Marco a trasmettere un articolo e foto da pubblicare sul prossimo numero della Nuova Villafranca.
    A Paolo Volpe posso dire che le sue parole sono molto significative e importanti.
    Saluti Antonio Spanò
    Oramai Villafranchese doc dal 1992, anche se sempre affezionato alla sua Grosseto.

Lascia un commento